In dettaglio...

TASSE E SPESE ACCESSORIE PER L’ACQUISTO DI UN IMMOBILE IN ITALIA

IVA, IMPOSTA DI REGISTRO IPOTECARIA E CATASTALE, ECCO QUANTO E QUANDO PAGARE

Quando si acquista una casa in Puglia o generalmente in Italia, è sicuramente importante conoscere quali SPESE TOTALI occorre sostenere.

In questo articolo ci occuperemo delle tasse( IVA, imposta di registro, imposta ipotecaria, imposta  catastale)spese per istruttoria Mutuo ed eventuali altre spese.

Per sintetizzare possiamo dire che : le spese totali da sostenere dall'acquirente oltre al valore dell'immobile sono del 8-10% per la prima casa e il 15% per la seconda casa sul costo dell'immobile.

Vediamo nel dettaglio:

Quando si acquista da privati non si è soggetti all’IVA.

L’imposta di acquisto si calcola sulla rendita catastale nella misura pari al 2% in caso di acquisto come prima casa.

Del 9% in caso di acquisto come seconda casa. In caso di terreni agricoli si paga il 15% del prezzo dichiarato, a patto che l’acquirente non sia un coltivatore diretto o imprenditore agricolo.

Acquisto da privati come prima casa:

  • Imposta di registro: 2% del valore catastale

Il valore catastale si ottiene moltiplicando la rendita catastale per il coefficiente di 115,5.

Acquisto da privati come seconda casa:

  • Imposta di registro: 9% del valore catastale

Il valore catastale si ottiene moltiplicando la rendita catastale per il coefficiente di 126.

Acquisto da privati come fabbricato strumentale:

  • Imposta di registro: Euro 200;

Terreni agricoli:

  • Imposta di registro: 15% del prezzo pattuito

 IMPOSTE d’ACQUISTO da IMPRESE di COSTRUZIONE/RISTRUTTURAZIONE

Sa a vendere è un’impresa di costruzione o di ristrutturazione la compravendita è soggetta ad IVA.

In particolare:

  • IVA al 4% sul prezzo di vendita per acquisto prima casa;
  • IVA al 10% sul prezzo di vendita per acquisto seconda casa.

 In caso di compravendita assoggettata ad IVA, le imposte saranno dovute in maniera fissa:

  • Imposta di registro: Euro 200;
  • Imposta ipotecaria: Euro 200;
  • Imposta catastale: Euro 200;

A queste spese vanno aggiunti gli oneri notarili (parcella) E IL TUTTO VIENE PAGATO AL MOMENTO DELLA STIPULA DELL'ATTO NOTARILE.

Spese di Agenzia

La provvigione dell'Agenzia è del 3% più IVA calcolata sul prezzo effettivo pagato per l'immobile.